Daniele Imperi

Daniele Imperi

Copywriter e Blogger
Web Marketing

6 elementi decisivi nello storytelling aziendale

Gli elementi che rendono utile e efficace lo storytelling aziendale e che lo differenziano dagli spot pubblicitari.

Pubblicato il 21/12/2015

Guardando molti video di storytelling aziendali, ho notato che nella maggior parte mancano le vere caratteristiche che deve possedere uno storytelling reale, affinché riesca non solo a fidelizzare i clienti e a conquistarne altri, ma anche a comunicare una storia.

Non possiamo chiamare storytelling un video che non contenga una storia da raccontare. Ecco perché molti filmati si riducono a un mero spot pubblicitario: perché non sono costruiti attorno a una trama, ma attorno al prodotto.

Il «National Storytelling Network» definisce così lo storytelling:

Lo storytelling è lʼarte interattiva di usare parole e azioni per mostrare gli elementi e le immagini di una storia incoraggiando lʼimmaginazione dellʼascoltatore.

Questa definizione – che si adatta più a uno storytelling orale ma che possiamo estendere a un storytelling visuale – ci fa capire il ruolo della storia come stimolo per lʼimmaginazione del pubblico.

 

Strategia

Lo storytelling deve essere inserito in una precisa strategia, perché è di fatto unʼazione di marketing, quindi richiede pianificazione. Che cosa vogliamo ottenere con il nostro storytelling?

  • Rafforzare il nostro marchio? Google e Skype, che non hanno certo bisogno di farsi pubblicità, hanno creato video in questo senso.
  • Presentare il nostro prodotto? Attenzione a non scadere in un banale messaggio pubblicitario.

 

Contesto

Rivolgersi al giusto pubblico e nel momento opportuno. Il contesto è legato alla strategia: in base ai nostri intenti e al nostro traguardo dovremo definire il nostro pubblico. Perché la storia è creata per il pubblico.

 

Flusso narrativo

Ogni brano va costruito sul precedente e collegato al successivo. Un video di Sugru visto nel blog «Centrifughe digitali» non presentava un flusso narrativo perché non era un racconto, ma soltanto una serie di pratiche dimostrazioni sullʼutilità del prodotto.

In quel caso non esisteva un racconto, quello che negli USA chiamano narrative. Possiamo eliminare da quel video una qualsiasi delle scene e non cambierebbe nulla. In un racconto, invece, ogni scena inserita ha una sua funzione.


 

Intrattenimento

Il video pubblicitario mostrato non intrattiene, ma informa. Lo scopo principale di uno spot pubblicitario è appunto informare il pubblico di un prodotto, dei suoi benefici, della sua utilità.

Quello dello storytelling è invece intrattenere. È un intrattenimento differente da quello che si verifica al cinema, ovviamente, perché nel caso dello storytelling aziendale lʼintrattenimento è finalizzato alla vendita o alla fidelizzazione del cliente.

 

Emozione

Provate emozioni davanti alla pubblicità televisiva? Raramente, e forse quando la pubblicità usa lo storytelling. Altrimenti ne riceviamo fastidio o al massimo, come visto prima, informazione.

Lʼinformazione è fredda, asettica, mentre una storia deve generare emozioni nel pubblico. Deve cambiare il suo stato dʼanimo.

 

Messaggio

Deve essere più forte del prodotto. Nel video di Sugru il prodotto è al centro del video, è una presenza costante, monopolizza il filmato. È giusto che sia così in un video pubblicitario.

Nello storytelling al centro della storia cʼè il messaggio, il messaggio che genera emozioni nellʼutente. Il prodotto è soltanto una sorta di deus ex machina che entra nella storia per avviarla alla conclusione.

CONDIVIDI SUI SOCIAL
Ueppy Blog

Leggi articoli correlati

Web Marketing

Sito o pagina fan su Facebook?

Leggi perché una pagina fan su Facebook è molto limitata rispetto a un sito aziendale e a cosa andrai incontro se avrai solo una pagina fan e non un sito.

Leggi l'articolo
Web Marketing

I 5 semplici step per un Hotel Copywriting vincente

Vuoi avere più ospiti nel tuo hotel? Punta su un copywriting vincente. Secondo i risultati di un'indagine condotta dall'Istituto Nazionale delle Ricerche Turistiche, il 90% dei visitatori è ....

Leggi l'articolo
Web Marketing

La guida definitiva per diventare un Ninja di Google

Ecco dei semplici trucchi per utilizzare meglio un motore di ricerca: trovare ciò che si desidera più facilmente.

Leggi l'articolo
Web Marketing

La leggibilità dei testi online

Scopri quali sono le semplici regole per avere i testi del tuo sito e blog aziendale ben leggibili dai lettori e dai motori di ricerca.

Leggi l'articolo
Scopri Ueppy

Scopri Ueppy

un network di professionisti specializzati
nel web.

Scopri Ueppy
Contatta Ueppy
Contatta Ueppy VUOI COSTRUIRE UN NUOVO PROGETTO WEB?

Contatta Ueppy

Scrivici