Daniele Imperi

Daniele Imperi

Copywriter e Blogger
Web Marketing

Realizzare un sito aziendale: la parte del cliente

Hai bisogno di un sito aziendale? Leggi come farlo al meglio da una web agency.

Pubblicato il 03/02/2016

Hai bisogno di un sito? Allora sappiamo già che il primo passo da seguire è trovare la giusta web agency per realizzarlo. Ma è tutto qui? Incarichi gli sviluppatori e attendi la consegna del tuo sito?

No, ma questo si deduce già dal titolo di questʼarticolo. Anche il cliente – anche tu che hai bisogno di un sito aziendale – ha una sua parte nella realizzazione del proprio sito. Non è ovviamente un lavoro tecnico che si richiede al cliente, poiché non è appunto il suo lavoro, ma è comunque una parte decisiva, senza la quale nessuna web agency può davvero creare un sito web.

Spesso unʼagenzia web riceve richieste come il classico “sito semplice” – sicuramente nella speranza di risparmiare (in realtà non esistono siti semplici) – o il “sito per la mia attività” – senza specificare quale fosse questʼattività.

Cʼè una grande verità da confessare: un web designer non può inventare un sito senza alcuna informazione. Non certo per scarsa fantasia o creatività: neanche un illustratore, un pittore, un grafico possono realizzare unʼopera visiva semplicemente inventando dal nulla.

“Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”, diceva un certo Antoine-Laurent de Lavoisier a proposito della conservazione della massa, ma questo principio si applica a qualsiasi forma dʼarte, dunque anche al web design.

Una web agency trasforma lʼattività di unʼazienda o di un professionista in un sito web aziendale che funziona. Non lo crea dal nulla – né lo distrugge, a meno che non si tratti di un totale restyling – ma trasforma lʼazienda stessa in unʼazienda online. Raddoppia quindi le potenzialità economiche di quellʼazienda.

Ma per farlo ha bisogno che il cliente collabori. E adesso vediamo come.

Il dialogo: elemento fondamentale per lo sviluppo del sito

È il primo passo da compiere. E lo compie di solito la web agency, quando riceve una richiesta di preventivo. O il cliente, quando telefona direttamente anziché inviare unʼemail.

Attraverso il dialogo gli sviluppatori del sito possono capire di cosa ha realmente bisogno unʼazienda o un professionista. Perché ogni cliente è diverso dallʼaltro e quindi ha esigenze diverse dagli altri.

Con il dialogo – che non si limita alla prima telefonata, ma continua finché la web agency non ha tutte le informazioni necessarie – il sito può essere impostato e strutturato per rappresentare al meglio lʼazienda stessa nel web.

Lʼoriginalità: ogni sito è personale

Abbandona il desiderio di “avere un sito come quello”. Nessuno può avere un sito come un altro, altrimenti si chiama plagio e né il cliente né la web agency ne avranno vantaggi.

Un sito web deve essere originale e in questo caso il termine “originalità” ha la sua antica accezione: origine. Deve provenire dal cliente stesso.

Un sito originale è un sito efficace, ma soprattutto è un sito perfettamente adatto a quel preciso cliente.

Il web copywriting: per comunicare il giusto messaggio

Nasce prima la parte grafica o quella testuale del sito? In realtà nella realizzazione di un sito entrano in gioco diversi professionisti e diverse competenze. Ognuno svolge il suo lavoro nella creazione del sito.

Un elemento che viene spesso trascurato è la redazione dei testi, quando invece sono un elemento basilare: i potenziali clienti di unʼazienda leggono i testi, i motori di ricerca leggono i testi. Dunque per quale motivo trascurarli?

Non è certo il cliente che deve fornire i testi del proprio sito – a meno che non abbia contattato un web copywriter per conto suo – ma il cliente deve fornire le informazioni necessarie allo sviluppo del proprio sito:

  • quali e quanti servizi e prodotti offre: in modo da creare un menu usabile per lʼutente e pagine informative utili sia al cliente sia ai motori di ricerca
  • informazioni dettagliate su prodotti e servizi: per poter scrivere testi efficaci e ottimizzarli per utenti e motori

Un sito aziendale deve comunicare un messaggio preciso agli utenti: far capire quanto è valida lʼazienda e come può aiutare i propri clienti.

Il materiale informativo: la qualità è essenziale

Di cosa si tratta? Se un sito vende prodotti, quel sito deve mostrare le fotografie dei prodotti. Mai lasciare al caso le immagini, perché in un ecommerce fanno la differenza fra lʼacquisto e lʼabbandono da parte del cliente.

Il materiale fotografico è materiale informativo, perché dà precise informazioni ai clienti sulle caratteristiche del prodotto. Non basta una descrizione, oggi i clienti online vogliono quasi toccare con mano ciò che acquistano.

I dettagli sui servizi e i prodotti che lʼazienda offre nel suo sito sono materiale informativo: sono informazioni tecniche su quei servizi e prodotti, che nessuna web agency può inventare.

È dunque una parte importante quella che deve svolgere il cliente nella realizzazione del suo sito, una parte che possiamo riassumere così: piena collaborazione con la web agency.

CONDIVIDI SUI SOCIAL
Ueppy Blog

Leggi articoli correlati

Web Marketing

6 trucchi per scrivere un titolo efficace

Per scrivere un buon titolo chiediti, innanzitutto, cosa sta cercando il lettore.

Leggi l'articolo
Web Marketing

Pinterest per Hotel e strutture ricettive

Pinterest è un luogo per scoprire idee per tutti i tuoi progetti e interessi, scelte attentamente da persone come te.

Leggi l'articolo
Web Marketing

Cosa può offrire il sito di un hotel ai suoi clienti?

Suggerimenti su cosa deve offrire il sito di una struttura ricettiva ai suoi clienti.

Leggi l'articolo
Web Marketing

La velocità nei siti web

La velocità di caricamento di una pagina web è sempre stato uno dei parametri fondamentali determinanti la qualità della stessa.

Leggi l'articolo
Scopri Ueppy

Scopri Ueppy

un network di professionisti specializzati
nel web.

Scopri Ueppy
Contatta Ueppy
Contatta Ueppy VUOI COSTRUIRE UN NUOVO PROGETTO WEB?

Contatta Ueppy

Scrivici