Daniele Imperi

Daniele Imperi

Copywriter e Blogger
Web Marketing

Definire un calendario editoriale per il blog aziendale

Uno degli elementi che non possono mancare in un blog aziendale è il calendario delle pubblicazioni: leggi perché devi crearne uno, se vuoi ottenere risultati nel tuo blog.

Pubblicato il 28/04/2016

Uno dei problemi maggiori quando si apre un qualsiasi blog è trovare continuamente idee per scrivere contenuti. Pubblicare soltanto quando il blogger ha fantasia significa non raggiungere un buon numero di lettori. Ma significa anche trascurare il blog.

Le pubblicazioni saltuarie nel blog portano a sicuri svantaggi:

  • Motori di ricerca: amano i contenuti e ne vogliono sempre di nuovi. Pubblicare con poca frequenza, ma soprattutto in modo discontinuo, non farà apprezzare il blog ai motori, Google in primis.
  • Lettori: un blog viene sempre visto come una sorta di rivista – ma non lo è! – e la percezione che ne hanno gli utenti è quella di un sito che pubblica con una certa periodicità.

 

Cosa significa realmente pubblicare nel blog con una frequenza fissa

Creare un calendario editoriale dei contenuti. Ecco cosa significa: definire un vero calendario mese per mese in cui segnare i giorni di pubblicazione e i temi da trattare.

Prima di tutto, però, devi stabilire la periodicità: quanti articoli produrre al mese?

Le soluzioni non sono molte:

  1. pubblicazioni quotidiane: richiedono un enorme impegno e per un’azienda, che debba ingaggiare un blogger per scrivere, rappresentano anche un costo spesso eccessivo
  2. 2 o 3 post a settimana: è un buon compromesso. La spesa è più contenuta e i lettori – potenziali clienti – non sono bombardati di contenuti
  3. 1 post a settimana o meno: in un certo senso è troppo poco, ma dipende anche dal tipo di blog – e quindi dal tipo di azienda.

Stabilita la frequenza di pubblicazione, va creato un calendario visuale dei contenuti da pubblicare, quindi un file testuale, che puoi creare con Word o Office o anche a mano su un foglio di carta o ancora usare uno dei vari servizi che puoi trovare online.

Nel calendario riporterai tutti i giorni del mese, anche se non pubblichi ogni giorno. Perché? Semplice: devi tenere conto anche delle varie festività. Inutile pubblicare nei giorni in cui i lettori non visitano il tuo blog.

Le festività ti permettono comunque di pubblicare articoli a tema e creare post di intrattenimento, come i semplici messaggi di auguri, ma anche eventuali promozioni (sconti di estate, sconti per le festività natalizie, ecc.).

 

Mai senza post da pubblicare

Di sicuro il pregio più grande che puoi ottenere da un calendario editoriale è quello di essere sempre avvantaggiato e non restare senza alcun articolo da pubblicare nel blog. Hai sott’occhio tutti i giorni del mese e hai evidenziato quelli delle pubblicazioni: sai quindi con largo anticipo quando devi scrivere un articolo e cosa scrivere.

Un calendario ti permette quindi organizzare il lavoro di scrittura e preparazione dei post, specialmente se avrai segnato il blogger che dovrà occuparsi di uno specifico articolo e la tipologia di contenuti da creare (articolo testuale, video, podcast, infografica, ecc.).

Pianificare i contenuti ti facilita la gestione del blog: è un lavoro da fare prima, ma che ti farà risparmiare tempo dopo.

 

Alternare i contenuti

Il vantaggio nel creare un calendario editoriale è avere un’intera panoramica delle pubblicazioni mensili, così da poter alternare i vari contenuti da produrre. Se oggi hai parlato della nuova collezione estiva dei tuoi prodotti, per esempio, la prossima volta darai consigli su un problema frequente dei tuoi clienti.

Quest’alternanza darà ai tuoi lettori una sensazione di continua novità. E un blog deve riuscire a essere sempre originale per avere successo.

 

Pensa al blog come alla tua rivista personale

Blog e rivista sono due cose diverse, ma se pensi al blog come a una tua personale rivista, anzi come alla rivista della tua azienda, il concetto di calendario editoriale sarà più facile da capire e anche accettare.

In una rivista esiste una sorta di calendario editoriale: si chiama timone. È in pratica il progetto della rivista, ossia l’elenco pagina per pagina di tutto ciò che dovrà contenere la rivista.

Un calendario editoriale del blog ha la stessa funzione: è l’elenco, giorno per giorno (delle pubblicazioni), di tutto ciò che il blog dovrà pubblicare.

Definire un calendario editoriale per il tuo blog aziendale significa dare al blog un aspetto professionale, ma soprattutto significa fidelizzare i tuoi lettori.

CONDIVIDI SUI SOCIAL
Ueppy Blog

Leggi articoli correlati

Web Marketing

Quando pensare al restyling del tuo sito

Quanto è vecchio il tuo sito aziendale? Leggi perché è arrivato il momento di pensare a un suo restyling.

Leggi l'articolo
Web Marketing

Mobilegeddon: l'aggiornamento di Google che premia i siti mobile-friendly

In genere Google cambia senza dirlo, in questo caso ci ha avvisati!

Leggi l'articolo
Web Marketing

Quanto conta per un'azienda avere un canale Youtube?

YouTube non è solo il social del divertimento, ma un valido strumento per promuovere la tua azienda. I video online sono sempre più visti e condivisi come in un passaparola.

Leggi l'articolo
Web Marketing

Il tuo sito web è pronto per attirare utenti e generare risultati?

Se ti appresti ad intraprendere una attività di marketing online segui questa lista di controllo e scopri se il tuo sito web possiede tutti i requisiti.

Leggi l'articolo
Scopri Ueppy

Scopri Ueppy

un network di professionisti specializzati
nel web.

Scopri Ueppy
Contatta Ueppy
Contatta Ueppy VUOI COSTRUIRE UN NUOVO PROGETTO WEB?

Contatta Ueppy

Scrivici